Mutuo Poste Italiane convenzione Inpdap

Mutuo Poste Italiane convenzione Inpdap 2015: le proposte

Il mercato prestiti è ricco di proposte, non tutte adatte alle proprie esigenze e finalità d’utilizzo, senza contare il rispetto dei requisiti, talvolta molto stringenti. L’Inps, ente in cui è confluito l’Inpdap, può costituire una soluzione ideale grazie ai finanziamenti che concede a tassi agevolati. Scopriamo insieme le opportunità di accesso al credito realizzate in convenzione con Inps ex Inpdap.

L’Inps fornisce infatti due tipologie di prestiti, finanziamenti diretti, ovvero erogati materialmente dall’ente previdenziale, e i finanziamenti in convenzione, in questo caso l’erogazione è curata dalle banche e finanziarie che hanno sottoscritto la convenzione. Tra queste abbiamo Poste Italiane.

Mutuo Poste Italiane convenzione Inpdap: Prestiti diretti e in convenzione

Per quanto riguarda il settore mutui, non abbiamo un vero e proprio mutuo Poste Italiane convenzione Inpdap, esiste piuttosto il mutuo ipotecario Inps (rivolto all’acquisto della prima casa), ma vi sono comunque diversi prodotti rivolti a dipendenti e pensionati Inps.

Nell’ambito dei prestiti forniti in modo diretto dall’Inps e rivolti ai lavoratori Poste italiane abbiamo:

  • Piccolo prestito Gestione Fondi Gruppo Poste italiane: si tratta di una linea di credito pensata per i dipendenti di Poste Italiane Spa e società collegate. È un finanziamento che prevede l’erogazione di piccoli prestiti con periodi di rimborso dalla durata variabile da uno a quattro anni.
  • Prestiti pluriennali Gestione Fondi Gruppo Poste italiane: anche in questo caso i beneficiari sono i dipendenti di Poste Italiane Spa e società collegate. Il periodo di ammortamento può essere di tipo quinquennale o decennale ed è basato sulla cessione del quinto (la rata non può superare un quinto di stipendio o pensione del richiedente).

Prestiti Poste Italiane 2015

Poste Italiane fornisce anche finanziamenti in convenzione con l’Inps, rivolti a un pubblico generico, che risponde al requisito di dipendente o pensionato. Sono linee di credito basate sulla cessione del quinto, processo di rimborso che prevede trattenuta alla fonte, tasso fisso e periodo di rimborso non superiore a 120 mesi.

Passiamo quindi in rassegna i prodotti Poste Italiane in convenzione Inps:

  • Quinto BancoPosta Dipendenti Pubblici: è un finanziamento che rientra nella categoria dei prestiti personali e si rivolge a Dipendenti Pubblici, statali e le Forze Armate. Può essere richiesto anche senza avere un conto corrente e lo si può conseguire anche se si hanno altri prestiti in corso o problemi nel conseguire altri finanziamenti.

La durata varia da 36 a 120 mesi, mentre l’importo erogato dipende dall’entità dello stipendio essendo un finanziamento basato sulla cessione del quinto.

  • Quinto BancoPosta Pensionati: è un prestito personale pensato per i pensionati Inps e Inpdap. Come nel caso precedente, l’importo è dipeso direttamente dal valore della pensione e la durata va dai 36 ai 120 mesi. È necessaria una polizza vita, ma risulta a carico di Poste Italiane.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *