Mutuo Inpdad e l’estinzione anticipata 2017

Estinzione Totale o Parziale del Mutuo Inpdap

Il mutuo Inpdap viene erogato ai dipendenti pubblici e statali in attività di servizio e ai pensionati  iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Questi finanziamenti hanno una scadenza prestabilita da contratto e varia in base all’età del richiedente e solitamente la durata varia dai 10 ai 30 anni. Tuttavia la legge prevede che il mutuatario abbia sempre la possibilità di estinguere il debito in anticipo, cioè prima della sua scadenza.

Estinzione totale o estinzione parziale

Se il mutuatario necessita di estinguere in debito in anticipo ha la possibilità di farlo pagando all’ ente previdenziale, tutto il capitale residuo o parte di esso. Si avrà:

  • estinzione totale se viene rimborsato l’intero capitale residuo
  • estinzione parziale se viene rimborsata solo una parte del capitale restante.

In caso di rimborso anticipato del finanziamento, l’INPS non incasserà più gli interessi previsti nel caso in cui il mutuo fosse stato portato alla scadenza naturale prevista da contratto. In alcuni casi era prevista un penale di estinzione anticipata, pari ad una percentuale variabile tra l’1% e il 3% del capitale residuo.

Tuttavia, con il Decreto Legge n.7 del 31 gennaio 2007, poi convertito con modificazione dalla Legge n.40 del 2 aprile 2007 (meglio nota come Legge Bersani Bis), è stata prevista l’eliminazione della penale di estinzione anticipata per tutti i mutui stipulati dopo il 2 febbraio 2007. Quindi, ad oggi, non è prevista alcuna penale per l’estinzione anticipata dei mutui Inpdap.

Come estinguere anticipatamente il mutuo?

Prima di poter rimborsare anticipatamente il mutuo Inpdap, sia esso a tasso fisso o a tasso variabile, è necessario essere a conoscenza della quota di capitale residuo ancora da restituire. Bisogna quindi richiedere all’INPS il cosiddetto “conteggio estintivo“.

Nella sezione Modulistica del sito dell’INPS è disponibile un apposito modulo chiamato “Richiesta anticipata estinzione – Iscritto in servizio, Pensionato“. E’ necessario compilarlo e inviarlo alla sede territoriale competente.

Notizie sui mutui inps ex inpdap

Tassi mutui Inpdap 2015 Caratteristiche e tassi mutui Inpdap prima casa Dipendenti e pensionati del comparto pubblico godono di un accesso agevolato al credito grazie ai finanziamenti ex Inpdap, offerti dalla Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps. Linee di credito a condizioni vantaggiose erogate tramite la Gestione unit...
Inpdap Mutui Ipotecari, ricevi fino a 300mila euro... Inpdap mutui ipotecari 2015: i beneficiari del finanziamento Sei alla ricerca di un finanziamento per l’acquisto dell’abitazione principale? Sei dipendente o pensionato pubblico? Allora la soluzione che stai cercando si chiama “Inpdap mutui ipotecari”. Ecco come funzionano. I mutui ex Inpdap Inp...
Mutuo Inpdap prima casa, a tasso agevolato nel 201... Cos’è il mutuo Inpdap prima casa L’Inps offre agli iscritti ex Inpdap mutui prima casa a tassi agevolati, finanziati con un proprio Fondo credito, la Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, che viene alimentato dai contributi degli iscritti. La prestazione è riservata agli iscritt...
Mutuo ipotecario prima casa Inpdap: requisiti e mo... Mutui prima casa dipendenti Inpdap: a chi è rivolto Nonostante la soppressione dell’Inpdap, tutti i servizi erogati in favore di dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione continuano a essere garantiti dall’Inps, attraverso la Gestione Dipendenti Pubblici. Tra queste troviamo i mutui ip...
Mutui Inpdap Inps prima casa Inps ex Inpdap mutui ipotecari per surroga e acquisto prima casa Grazie ai mutui Inps ex Inpdap l'acquisto della prima casa è semplice e soprattutto conveniente. Una linea di credito, riservata a dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione, a tassi di interesse inferiori alle medie di me...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *