Mutuo INPDAP Bollettino MAV

Richiede il finanziamento per un mutuo non è sempre facile e veloce. Molto spesso i tassi di interesse per il pagamento delle rate può rivelarsi molto oneroso, soprattutto se le proprie condizioni economiche non sono delle migliori e si cerca comunque di risparmiare qualcosa. Oltre al fatto che il mercato mette a disposizione una così vasta offerta che spesso diventa difficile scegliere quella più conveniente.

Orientarsi quindi nella scelta dell’istituto migliore diventa una vera e propria avventura, con miriadi di scartoffie da compilare o tempi piuttosto lunghi.

Fortunatamente anche l’INPS (ex-INPDAP) permette ai dipendenti pubblici e ai pensionati, di ottenere mutui con tutte le agevolazioni che ne conseguono, come quella di poter pagare le rate tramite bollettino MAV, che di norma avviene ogni sei mesi.

Ovviamente questo non significa fare come ci pare, bisogna essere puntuli nei pagamenti o, come avviene per i normali mutui richiesti alle banche, c’è il rischio di vedersi portar via la casa.

Per poter accedere a questo tipo di mutuo è necessario avere alcune caratteristiche importanti, senza le quali ci sarà preclusa ogni possibilità di coronare il nostro sogno.
Vediamo quindi brevemente in cosa consiste questo tipo di mutuo e come è possibile pagare tramite bollettino MAV

Come pagare le rate del mutuo INPDAP

La richiesta per un mutuo INPS è abbastanza semplice e non è differente da qualsiasi altra tipologia di mutuo. L’unica modalità per cui si differenzia dagli altri mutui è la metodologia di pagamento e i requisiti per potervi accedere. Difatti invece di pagare tramite addebito bancario con i relativi tassi di interesse, è possibile pagare le rate tramite bollettini MAV, solitamente ogni sei mesi., bisogna però essere dei dipendenti pubblici con un contratto a tempo indeterminato oppure un pensionato iscritto all’istituto.

I bollettini MAV non sono altro che i classici bollettini che possiamo trovare alla posta, già precompilati con tutti i dati o da compilare in ogni forma, con il numero di conto a cui pagare e l’indirizzo del destinatario, in questo caso l’INPS.

Questo è dunque un metodo piuttosto comodo e veloce per chiunque non disponga di un conto corrente o che preferisce conoscere per tempo quando deve pagare.

Inoltre nel caso di smarrimento di uno dei bollettini è possibile stamparne una copia direttamente da casa propria, senza troppi problemi, accedendo semplicemente alla propria area riservata.

Come pagare i bollettini MAV

Il pagamento delle rate del mutuo INPS è davvero molto facile, difatti verrà consegnata subito tutto il necessario per poter procedere in tutta comodità.

Nel momento in cui viene aperto il mutuo, vengono consegnati i documenti necessari per il pagamento delle rate, i famosi bollettini MAV. Questi segnano la cifra esatta da pagare e la scadenza entro quando effettuare il versamento, oltre al numero di conto corrento su cui andrà depositata la cifra.

Una volta allo sportello, bancario o postale, verrà richiesto di esibire un documento di identità e la cifra da pagare, in pochi minuti il pagamento sarà stato effettuato.

Ma se per caso perdessimo uno dei bollettini MAV? In questo caso non c’è assolutamente da preoccuparsi.
Come dicevamo precedentemente basterà entrare nel sito dell’INPS ed accedere alla propria area riservata, da cui poter scaricare la documentazione necessaria, in questo caso il bollettino MAV da pagare, che si presenterà in formato pdf stampabile.

Come accedere all’area riservata e stampare il bollettino MAV

Per poter accedere all’area personale e scaricare così il relativo bollettino, è necessario aver effettuato la registrazione al sito dell’INPS, inserendo i propri dati e il PIN fornito dall’istituto. Questo verrà trasmesso tramite email e posta ordinaria in due parti separate. È assolutamente importante annotare il PIN da qualche parte cercando di non perderlo, in caso si può fare una nuova richiesta all’INPS.

Una volta all’interno del sito bisognerà cliccare sulla voce Trova servizi, e successivamente selezionare la voce riguardante i mutui. Da qui si verrà riportati alla pagina contenente l’elenco di tutti i bollettini da pagare, sarà sufficiente selezionare quello necessario, salvarlo sul proprio computer e stamparlo. L’operazione può essere effettuata per tutti i bollettini e ogni volta che ne occorra la necessità.

Vantaggi del pagamento tramite MAV

La comodità di poter pagare tramite bollettino MAV risiede nel fatto che si è sicuri dell’importo che dobbiamo restituire periodicamente, senza brutte sorprese. Inoltre sapendo già la data di quando dovrà avvenire il versamento, possiamo prepararci in anticipo.

Oltre a ciò, questo tipo di pagamento evita moltissime tassazioni di incasso, e anche le spese di istruttoria diventano davvero irrisorie. Diventa quindi evidente come questa tipologia di mutui sia altamente vantaggiosa rispetto ad altri tipi di mutui presenti sul mercato, soprattutto per i dipendenti pubblici e i pensionati, presentandosi così come una vera e propria occasione da sfruttare.

Notizie sui mutui inps ex inpdap

Mutui giovani 2016: acquista casa a condizioni age... Mutui giovani coppie prima casa 2016 Il sogno di ogni giovane coppia è investire acquistando un immobile evitando così di dover pagare l’affitto di una casa, sogno di giovani coppie ma anche di molti dei single. Motivo per il quale diverse sono le soluzioni proposte dalle banche di mutui giovani ad...
Inpdap Valore Vacanza: come richiedere i contribut... Quando si parla di Inpdap valore vacanza si inquadra un contributo che l’Inps, nel quale sono confluite nel 2012 tutte le pratiche relative all’Inpdap, eroga per finanziarie soggiorni in Italia e all’estero. Estate INPSieme: tutte le caratteristiche del bando Con l’inizio dell’anno 2016 è cambiata...
Mutui ventennali: ecco le alternative più interess... I mutui ventennali rappresentano un ottimo compromesso per chi vuole acquistare una casa senza impegnarsi troppo. Prima di sottoscriverne uno è ovviamente fondamentale analizzare diverse proposte. Mutui a tasso fisso ventennali: ecco perché sceglierli I mutui ventennali a tasso fisso rappresentano...
Prestiti Inps per dipendenti pubblici: Piccolo pre... Piccolo prestito Inps dipendenti pubblici Capita spesso di aver necessità di richiedere una piccola somma di denaro per fronteggiare una spesa imprevista, denaro utile a rendere la vita di ognuno sicuramente più tranquilla. Particolare vantaggio per tutti i dipendenti pubblici è la possibilità di o...
Tassi interesse mutui Inpdap 2015: 2,95% fisso opp... Mutui Inpdap 2015: l’offerta Sul finire del 2011 l’Inpdap è stato assorbito dall’Inps, che ha quindi istituito la Gestione Dipendenti Pubblici. I suoi appartenenti, in altre parole gli ex iscritti Inpdap, possono fruire di particolari prestazioni creditizie. L’Inps accorda linee di credito dirette ...