Mutuo INPDAP Assicurazione

Mutuo INPDAP Assicurazione

Accedere ad un mutuo inpdap per godere delle relative agevolazioni richiede dei requisiti ben definiti dalla relativa normativa.

Polizza assicurativa mutui Inpdap obbligatoria

Colui che sottoscrive un mutuo agevolato ex Inpdap è obbligato, per l’ immobile oggetto del mutuo, a sottoscrivere una polizza di assicurazione contro danni accidentali come incendio ed esplosione e naturali come fulmini o altri danni atmosferici.

Ciò si rende necessario per garantire il valore dell’immobile a garanzia del mutuo ipotecario e dai danni che potrebbero ridurne il valore; sottoscrivendo una polizza assicurativa infatti, nell’eventualità che avvengano questo tipo di danni, la riduzione di prezzo verrebbe ristorata direttamente dall’assicurazione.

Proprio per questo motivo la polizza deve essere sottoscritta contestualmente all’ erogazione del mutuo ed è obbligo per legge pagare anticipatamente la prima rata del premio e rinnovarla costantemente onorandone i costi e gli obblighi fino all’ adempimento totale del contratto di mutuo.

Esattamente come per le abitazioni già in essere anche per i mutui destinati ad abitazioni ancora da costruire la polizza deve decorrere dal giorno di erogazione del mutuo.

Per una corretta valutazione e stima dell’ immobile l’ Inps invia i propri tecnici in modo da definire il corretto valore dell’ immobile che verrà assicurato.

Dopo aver adempiuto all’ obbligo di sottoscrizione della polizza per il mutuo ex Inpdap, il beneficiario del mutuo deve trasmetterne copia all’ ufficio INPS di riferimento.

Il pagamento dei danni viene effettuato in capo al mutuatario in via diretta, ciò contemporaneamente garantisce anche l’ ipoteca in capo all’ immobile preservandone il valore.

Assicurazione mutuo ex Inpdap facoltativa

Il mutuatario, oltre agli obblighi esposti in precedenza, ha la facoltà di sottoscrivere delle assicurazioni facoltative sul mutuo ottenuto.
Le polizze assicurative possono avere come oggetto la garanzia di copertura in casi come inabilità temporanea all’ attività lavorativa a causa di malattia o infortunio, acquisizione di stato di invalidità totale o ancora perdita involontaria del posto lavorativo.

Inottemperanza assicurazione casa mutuo Inpdap e recesso

L’ eventuale mancata ottemperanza agli obblighi indicati nella normativa dei mutui Inps ha delle conseguenze come la risoluzione unilaterale del contratto di mutuo facendo decadere i diritti del richiedente.

Tuttavia, il destinatario del mutuo può decidere di non rinnovare e quindi recedere da una polizza assicurativa sull’ immobile soggetto al mutuo Inpdap ma contestualmente è obbligato a sottoscriverne un’ altra presso la stessa o altra compagnia assicurativa.

Per consultare integralmente la normativa in merito all’ assicurazione mutuo ex Inpdap bisogna fare riferimento all’ articolo 13 e commi successivi.

Il regolamento attualmente in vigore è infatti quello interno del primo ottobre 2015 denominato “Nuovo regolamento mutui INPDAP (Istituto nazionale di previdenza e assistenza per i dipendenti dell’ amministrazione pubblica)”. Tale testo viene confermato negli anni successivi e funge da riferimento con l’ attuale normativa fino al 2019, a meno di introduzione di nuove norme.

In caso di volontà di vendita essa può avvenire soltanto estinguendo totalmente il mutuo in essere e quindi risolvendo anticipatamente anche la polizza di assicurazione che a quel punto non si rende più necessaria.

La scelta della assicurazione casa del mutuo INPDAP

Il mutuatario ha piena facoltà di scegliere in completa libertà presso quale istituto assicurativo o bancario sottoscrivere la propria polizza, confrontando e valutando le caratteristiche ed il costo preventivato tra le offerte disponibili sul mercato.

L’ erogante consiglia solitamente un’ assicurazione convenzionata, ma è bene che l’ avente diritto si informi autonomamente e decida nel suo pieno interesse la migliore secondo le proprie esigenze.

Alcune assicurazioni, ad esempio, offrono anche la protezione generale per i beni presenti in casa, da responsabilità civile, eventi atmosferici, richieste di risarcimento danni da parte di terzi ed indennizzo in caso di furto. Viene spesso garantito anche il rimborso di spese legali relative all’ immobile oltre alla massima assistenza tramite un numero verde ad ogni giorno ed ogni ora dell’ anno.

E’ sicuramente importante e consigliabile fare molta attenzione ad ogni regola e norma presente nel contratto di polizza assicurativa casa che si andrà a sottoscrivere per valutarne qualità e limiti.

Infatti nella malaugurata eventualità di danni l’ assicurazione invia i propri periti ad effettuare delle perizie per riscontrare se si tratta di danno accidentale o doloso, e solo nel primo caso emetterà un indennizzo in base ai parametri definiti dal contratto sottoscritto. L’ indennizzo può essere calcolato in base a quanto prestabilito integralmente come valutato dalla perizia oppure su base fissa o massimale.

Costo e modalità di pagamento dell’ assicurazione mutuo INPDAP

Il costo della polizza assicurativa viene riassunto dal ISC (acronimo appunto di Indice Sintetico di Costo). Il costo solitamente oscilla tra i 30 ed i 60 euro calcolati su base mensile, da sommare alla rata semestrale prestabilita in fase di sottoscrizione.

E’ comunque possibile decidere le modalità di pagamento dell’ assicurazione sulla casa. Si distingue tra pagamento anticipato in unica soluzione e pagamento rateale.

Nel caso di estinzione anticipata del mutuo o recesso è solitamente prevista da regolamento la parziale restituzione della quota di polizza pagata per il periodo di tempo effettivamente non fruito.

Mutuo ipotecario Inpdap: cos’è e come funziona

Il mutuo ipotecario Inpdap può essere concesso ai dipendenti pubblici titolari di un contratto di lavoro a tempo indeterminato iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle

Mutui INPS INPDAP