Simulazione mutuo: guida alla scelta del mutuo

Calcolo mutuo e piano di ammortamento: perché è importante

L’importanza della simulazione mutuo. Il panorama del credito è molto complesso. Le banche e gli istituti propongono un grande numero di offerte e ognuna di queste viene presentata come conveniente. Guardare oltre i messaggi pubblicitari non è semplice, sebbene sia fondamentale al fine di evitare i finanziamenti meno sostenibili, e quindi forieri di guai dal punto di vista finanziario.

Confrontare le offerte, e quindi procedere di fatto con una simulazione mutuo, è un diritto-dovere che i richiedenti potevano espletare anche prima dell’avvento di Internet. Certo, il confronto “offline” è un procedimento lungo e dispendioso in termini di tempo e denaro.

In linea teorica, si dovrebbe prendere appuntamento con un consulente, assistere alla spiegazione e fare lo stesso anche con gli altri istituti, fino a raccogliere le informazioni sufficienti per operare un confronto quanto più completo possibile.

A queste condizioni, molti rinuncerebbero alla simulazione mutuo e sceglierebbero dopo una breve fase di ricerca. Grazie a Internet, e nello specifico ad alcune piattaforme dedicate all’argomento, è possibile operare un confronto utile e nient’affatto costoso.

Simulazione mutuo casa: i vantaggi

I vantaggi sono molteplici. In primo luogo, è veloce. Una cosa è spostarsi di sede in sede, e un’altra cosa è navigare di pagina in pagina, al massimo di sito in sito. Non c’è proprio paragone.

Un altro pregio riguarda la quantità di informazioni, che sono di gran lunga superiori (in termini quantitativi) rispetto a quelle ricavabili durante le ricerche offline. Infine, mettono al riparo dalla “soggettività”.

Il consulente che spiega un’offerta ha un solo scopo: venderla. La deontologia, sia chiaro, mette un argine al “rischio menzogna” ma un tool automatico e asettico è indubbiamente più affidabile sotto questo punto di vista.

Simulazione mutuo: i portali

La simulazione mutuo consiste, in estrema sintesi, in una sorta di confronto tra preventivi, generati in automatico da dei tool, tutti a partire dalle stesse condizioni.

Queste riguardano in genere l’età del richiedente, la sua posizione lavorativa, l’importo desiderato, la natura del tasso (fisso, variabile, misto) e la durata del periodo di ammortamento.

Gli elementi che vengono restituiti, e che quindi vanno comparati, sono l’entità della rata, il TAN, il TAEG, le spese accessorie. All’occorrenza possono essere riportarti anche gli obblighi assicurativi e una panoramica esaustiva sulle promozioni.

Fermo restando che è possibile indagare in maniera profonda sui prodotti (e prendere visione, per esempio, dei limiti di importo o sulle opzioni di sospensione della rata).

Ad ogni modo, le piattaforme più utilizzate in Italia sono tre: Mutui Online, Facile.it, Il Sole 24 Ore (quest’ultimo offre un tool non proprietario).

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *