Mutui Inpdap per Insegnanti 2017: come richiederlo

Mutui Inpdap per insegnanti 2017: i requisiti necessari

I mutui Inpdap per insegnanti pubblici o statali permettono di ottenere finanziamenti molto vantaggiosi per un’ampia gamma di necessità: per ristrutturare la propria casa, pagare le spese condominiali straordinarie o per installare impianti per la produzione di energia rinnovabile.

Per richiedere il finanziamento a tasso agevolato, gli insegnanti pubblici o statali devono possedere determinati requisiti, quali:

  • essere dipendenti di una scuola pubblica o statale;
  • essere iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • essere titolari di una cattedra a tempo indeterminato da almeno quattro anni.

La richiesta del prestito può essere inoltrata solo per via telematica, tramite l’area riservata dell’INPS- Gestione Ex Inpdap.

Chi eroga il mutuo Inpdap per insegnanti?

Il mutuo Inpdap per la ristrutturazione casa può essere erogati dall’INPS ex INPDAP o da un banca convenzionata.

Nel primo caso viene definito pluriennale diretto, se estinto in cinque anni o dieci anni. Il tasso nominale annuo è del 3,5%, a cui vanno aggiunte le spese amministrative dello 0,5%.

Se invece il prestito viene richiesto dall’insegnante con un istituto creditizio convenzionato con l’ente, il tasso di interesse potrebbe subire un aumento. In base al prestito pluriennale richiesto (cinque o dieci anni), l’insegnante dovrà estinguere il finanziamento in 60 o 120 rate mensili.

Come effettuare la domanda?

Se si dispone di questi specifici requisiti, l’insegnante per poter richiedere il prestito per la ristrutturazione, il risanamento conservativo o il restauro della casa deve allegare alcuni documenti:

  • l’atto di proprietà o di nuda proprietà dell’immobile;
  • la dichiarazione del direttore dei lavori che dimostri l’inizio delle opere di ristrutturazione;
  • la presentazione della SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) o della DIA (Denuncia di Inizio Attività);
  • le copie delle fatture di spesa preventivate per l’acquisto di materiali o di impiego di manodopera.

Per gli insegnanti l’importo massimo concesso è di 100.000 € rimborsabili tramite prelievo di un quinto sulla propria busta paga.

Notizie sui mutui inps ex inpdap

Mutuo Inpdap tasso fisso aggiornato nel 2015: 2,95... Mutuo Inpdap tasso fisso o variabile? L’Inpdap è stato soppresso ma le linee di credito, fornite a condizioni agevolate, riservate ai suoi iscritti sono ancora disponibili. Le funzioni dell’Inpdap sono state trasferite all’Inps, che ha introdotto la Gestione Dipendenti Pubblici, che cura l’erogazio...
Mutui Inpdap 2018: online il nuovo portale Uno dei punti di forza del vecchio ente previdenziale (ricordiamo che l’Inpdap è stato abolito nel 2011 dal Governo Monti) era quello di sostenere i propri iscritti. Per lo più dipendenti pubblici e gli stessi pensionati. L’ex ente riconosceva loro un sostegno economico qualora avessero avuto bisogn...
Prestiti veloci senza busta paga: i prodotti più i... I prestiti senza busta paga sono prodotti che vengono incontro alle esigenze di chi, pur non avendo un lavoro o non potendo assicurare entrate mensili fisse, ha necessità di accedere al credito. Prestiti cambializzati: ecco come funzionano Sotto il cappello dei prestiti veloci senza busta paga è p...
Mutuo Inpdap prima casa, a tasso agevolato nel 201... Cos’è il mutuo Inpdap prima casa L’Inps offre agli iscritti ex Inpdap mutui prima casa a tassi agevolati, finanziati con un proprio Fondo credito, la Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, che viene alimentato dai contributi degli iscritti. La prestazione è riservata agli iscritt...
Mutui prima casa 2015: le opportunità per chi vuol... Le alternative per i mutui prima casa sono davvero tante e permettono di usufruire di offerte interessanti. Vediamo i vantaggi dell'acquisto dell'abitazione principale e le offerte più convenienti. Mutui prima casa 2015: l’opzione Inps Cominciamo a parlare di mutui prima casa analizzando le ipotec...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *