Mutui Inpdap per Insegnanti 2017: come richiederlo

Mutui Inpdap per insegnanti 2017: i requisiti necessari

I mutui Inpdap per insegnanti pubblici o statali permettono di ottenere finanziamenti molto vantaggiosi per un’ampia gamma di necessità: per ristrutturare la propria casa, pagare le spese condominiali straordinarie o per installare impianti per la produzione di energia rinnovabile.

Per richiedere il finanziamento a tasso agevolato, gli insegnanti pubblici o statali devono possedere determinati requisiti, quali:

  • essere dipendenti di una scuola pubblica o statale;
  • essere iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • essere titolari di una cattedra a tempo indeterminato da almeno quattro anni.

La richiesta del prestito può essere inoltrata solo per via telematica, tramite l’area riservata dell’INPS- Gestione Ex Inpdap.

Chi eroga il mutuo Inpdap per insegnanti?

Il mutuo Inpdap per la ristrutturazione casa può essere erogati dall’INPS ex INPDAP o da un banca convenzionata.

Nel primo caso viene definito pluriennale diretto, se estinto in cinque anni o dieci anni. Il tasso nominale annuo è del 3,5%, a cui vanno aggiunte le spese amministrative dello 0,5%.

Se invece il prestito viene richiesto dall’insegnante con un istituto creditizio convenzionato con l’ente, il tasso di interesse potrebbe subire un aumento. In base al prestito pluriennale richiesto (cinque o dieci anni), l’insegnante dovrà estinguere il finanziamento in 60 o 120 rate mensili.

Come effettuare la domanda?

Se si dispone di questi specifici requisiti, l’insegnante per poter richiedere il prestito per la ristrutturazione, il risanamento conservativo o il restauro della casa deve allegare alcuni documenti:

  • l’atto di proprietà o di nuda proprietà dell’immobile;
  • la dichiarazione del direttore dei lavori che dimostri l’inizio delle opere di ristrutturazione;
  • la presentazione della SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) o della DIA (Denuncia di Inizio Attività);
  • le copie delle fatture di spesa preventivate per l’acquisto di materiali o di impiego di manodopera.

Per gli insegnanti l’importo massimo concesso è di 100.000 € rimborsabili tramite prelievo di un quinto sulla propria busta paga.

Notizie sui mutui inps ex inpdap

Prestiti a protestati: tutte le opzioni utili La crisi ha portato sempre più persone a incontrare difficoltà nei pagamenti, motivo per cui può essere utile documentarsi sulle caratteristiche dei prestiti a protestati. Prestiti: quali alternative per gli iscritti alla Crif? I prestiti a protestati possono essere richiesti facendo riferimento a...
Come richiedere un Mutuo Inpdap 2017? Mutuo Inpdap 2017: che cos'è e per quali spese può essere richiesto? Il mutuo Inpdap è rivolto agli iscritti alla gestione unitaria delle posizioni previdenziali Inps e ai loro familiari. E' finalizzato a sostenere le seguenti spese: l'acquisto della prima casa: l’importo concesso può arrivare...
Requisiti mutuo Inpdap: come richiedere fino a 300... Mutui Inpdap prima casa: cosa sono e chi li eroga Con la soppressione dell’Inpdap, tutte le pratiche relative a dipendenti e pensionati del comparto pubblico sono diventate di competenza dell’Inps. Attraverso la Gestione Dipendenti Pubblici (nota anche come Gestione ex Inpdap) l’istituto si occupa ...
Mutuo Poste Italiane convenzione Inpdap Mutuo Poste Italiane convenzione Inpdap 2015: le proposte Il mercato prestiti è ricco di proposte, non tutte adatte alle proprie esigenze e finalità d’utilizzo, senza contare il rispetto dei requisiti, talvolta molto stringenti. L’Inps, ente in cui è confluito l’Inpdap, può costituire una soluzione...
Mutui Inpdap nuovi tassi 2016: cosa cambia Mutui Inpdap 2016 tassi Quando si accende un mutuo per acquisto di un’abitazione diventa indispensabile cercare di risparmiare trovando la migliore offerta di mutuo. Opzione particolarmente vantaggiosa per molti dipendenti della pubblica amministrazione resta l’accensione di mutui Inpdap nuovi tass...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *