Come richiedere mutuo Inpdap online: tempi e procedure

Cosa sono i mutui Inpdap

La Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps è l’ufficio che si occupa di amministrare le pratiche relative a dipendenti e pensionati del settore pubblico. Con la soppressione dell’Inpdap (definita dal Decreto Salva Italia), infatti, tutte le prestazioni dedicate e pensionati e dipendenti pubblici sono di competenza dell’Inps. Tra i servizi garantiti dall’Inps troviamo i mutui ex Inpdap. In questo approfondimento vedremo cos’è e come richiedere mutuo Inpdap.

Si tratta di finanziamenti a condizioni agevolate concessi per l’acquisto di un’unità immobiliare da adibire a residenza o per la surroga di un mutuo prima casa già in corso con un istituto di credito. L’importo massimo erogabile è di 300 mila euro e il piano di ammortamento può estendersi fino a 30 anni.

Chi può ottenere i mutui Inpdap: requisiti necessari

Ma chi sono i possibili beneficiari dei mutui Inpdap? La prestazione è riservata agli iscritti Gestione Dipendenti Pubblici in attività di servizio assunti con contratto a tempo indeterminato e ai pensionati iscritti da almeno tre anni alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali (fondo credito dell’Inps).

Il finanziamento può essere a tasso fisso o variabile. Gli aventi diritto che scelgono di sottoscrivere un mutuo a tasso fisso potranno godere di un tasso di interesse agevolato al 2,95% per l’intera durata del mutuo. Per quanti sottoscrivono un mutuo a tasso varabile invece è previsto un tan del 3,50% per il primo anno e successivamente un interesse variabile definito in base al valore del all’Euribor a 6 mesi (calcolato su 360 giorni) maggiorato di 90 punti base.

Il rimborso delle rate avviene tramite MAV precompilati ai quali gli iscritti possono accedere tramite l’area riservata del portale Inps (percorso: Home – Servizi Online – Portale dei Pagamenti – Mutui Gestione Dipendenti Pubblici).

Come richiedere mutuo Inpdap: la procedura da seguire

Ma come richiedere mutuo Inpdap? La domanda, con allegata tutta la documentazione prevista, va inoltrata nelle finestre temporali predisposte dall’ente, ossia dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre di ogni anno. Come previsto dalla Determinazione presidenziale n. 95/2012, l’invio può avvenire esclusivamente in via telematizzata.

Il richiedente deve, infatti, compilare un modulo di domanda online in cui indica importo, durata e tasso del mutuo richiesto. Le domande con documentazione incompleta sono automaticamente rigettate, mentre quelle che soddisfano i requisiti previsti dal regolamento mutui sono tutte accolte.

In caso il budget stanziato risulti insufficiente a soddisfare tutte le richieste pervenute, ogni ufficio Inps si occupa di formare una graduatoria. Ricordiamo infine che, ai fini dell’accesso al credito, il richiedente e i membri del suo nucleo familiare non devono risultare proprietari di nessun altro immobile sito sul territorio nazionale.

Notizie sui mutui inps ex inpdap

Mutuo Inps 2016: di cosa si tratta, come funzione?... Mutui Inps,  pubblicato il nuovo regolamento per il 2016 Il mutuo Inps è una tipologia di finanziamento riservato ai dipendenti della pubblica amministrazione e pensionati Inps, finanziamenti che possono essere erogati dall’ente di Previdenza Sociale o dalle banche ad esso convenzionate. Il mutu...
Mutuo Inpdap 2017: le offerte vantaggiose di BNL Mutuo Inpdap 2017: le proposte di tasso fisso e variabile di BNL BNL del Gruppo Paribas offre ai propri clienti diverse proposte di mutuo Inpdap 2017 per dipendenti pubblici, privati e pensionati. Inviando semplicemente una richiesta online direttamente dal proprio computer di casa è possibile acce...
Acquisto casa: come funziona e quali i documenti n... L’acquisto casa è un contratto che riguarda il trasferimento della proprietà di un’unità immobiliare da un primo proprietario - che può essere un’impresa costruttrice o un privato - a un acquirente. Acquistare casa: le caratteristiche fondamentali del contratto In ambito immobiliare è fondamentale...
Sostituzione mutuo: i vantaggi e come risparmiare Sostituzione mutuo definizione: l’istituto della surroga Uno dei motivi per cui il mercato del credito, con tutte i distinguo del caso, è riuscito a sopravvivere più che decentemente alla crisi risiede nella presenza di una normativa in grado di attutire gli shock peggiori. Tra queste figura il dec...
Inps mutui Inpdap: fino a 300 mila euro con Tan al... Inps mutui Inpdap: cosa sono e chi può ottenerli Dopo la soppressione dell’Inpdap in favore dell’Inps, definita dal Governo Monti con il Decreto Salva Italia, le pratiche relative a dipendenti e pensionati pubblici sono diventate di competenza dell’istituto Nazionale, che per amministrarle ha creat...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *