Acquisto casa: come funziona e quali i documenti necessari

L’acquisto casa è un contratto che riguarda il trasferimento della proprietà di un’unità immobiliare da un primo proprietario – che può essere un’impresa costruttrice o un privato – a un acquirente.

Acquistare casa: le caratteristiche fondamentali del contratto

In ambito immobiliare è fondamentale distinguere tra acquisto casa, un contratto che prevede lo scambio di un’unità immobiliare con una determinata somma di denaro, e permuta della casa, una situazione in cui l’unità immobiliare viene scambiata con un altro immobile.

Nel caso dell’acquisto casa il perfezionamento dell’interazione tra venditore e acquirente è detto compravendita o anche rogito.

Acquisto casa: come funziona il rogito

In caso di acquisto casa è necessario partire dal rogito. Questo documento, come appena specificato, viene redatto dal notaio ed è caratterizzato da forma pubblica, per tutelare entrambe le parti del contratto.

Al notaio che redige l’atto di compravendita spetta il compito d’indagare sulla storia dell’immobile e appurare l’assenza di ipoteche o vincoli. In caso d’immobili destinati ad uso abitativo sul rogito devono essere specificati punti come il valore di cessione, le modalità di pagamento, tutti i dettagli relativi al ricorso all’eventuale intervento di mediatori.

Acquisto casa da privati: come funzionano le cose

Quando si parla di acquisto casa è necessario fare distinzione tra acquisto da privato e acquisto da impresa costruttrice. Vediamo nel dettaglio le differenze partendo dalle imposte dovute in caso di acquisto di un immobile da un privato.

  • IVA esente
  • Imposta di registro pari al 2%
  • Imposta ipotecaria fissa pari a 50€
  • Imposta catastale fissa pari anch’essa a 50€

In caso di acquisto di un immobile rientrante nelle categorie del lusso, l’imposta di registro aumenta fino al 9%.

Acquisto casa da costruttore: tutte le informazioni

L’acquisto casa da costruttore implica il versamento d’imposte differenti rispetto a quelle obbligatorie in caso di venditore privato. Se l’immobile viene acquistato da un’impresa costruttrice che ha terminato i lavori da almeno 5 anni, le imposte dovute dall’acquirente sono le seguenti:

  • IVA pari al 4%
  • Imposta di registro fissa pari a 200€
  • Imposta ipotecaria fissa pari a 200€
  • Imposta catastale fissa pari a 200€

Un caso particolare è quello dell’acquisto da impresa costruttrice che non ha eseguito i lavori e che rende necessario il versamento delle seguenti imposte:

  • IVA esente
  • Imposta di registro pari al 2%
  • Imposta ipotecaria fissa pari a 50€
  • Imposta catastale fissa pari a 50€.

Importante è anche ricordare che se l’impresa costruttrice o di ristrutturazione che vende ha terminato i lavori da più di 5 anni, l’acquirente è tenuto a pagare l’IVA al 10%, valore che sale al 22 se si parla di immobili di lusso.

Notizie sui mutui inps ex inpdap

Mutuo prima casa Unicredit: perché sceglierlo L’accensione del mutuo per acquisto della prima casa è un investimento importantissimo per ogni coppia. Per questo diventa fondamentale scegliere con attenzione l’istituto di credito con il quale decidiamo di accendere un mutuo ipotecario, tenendo in considerazione oltre al tasso di interesse anche ...
Mutuo Ing Direct: le migliori offerte Ing Direct mutuo Arancio surroga Ultima iniziativa del mercato dei mutui, strumento finanziario utile a ottenere vantaggiosi risparmi economici sul piano di ammortamento è la surroga del mutuo. Una strategia finanziaria che consente ai mutuatari di trasferire il proprio mutuo da una banca all’altra...
Mutuo ipotecario prima casa Inpdap: requisiti e mo... Mutui prima casa dipendenti Inpdap: a chi è rivolto Nonostante la soppressione dell’Inpdap, tutti i servizi erogati in favore di dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione continuano a essere garantiti dall’Inps, attraverso la Gestione Dipendenti Pubblici. Tra queste troviamo i mutui ip...
Mutuo poste italiane convenzione Inpdap al 2,95% f... Mutui e prestiti Inpdap a condizioni agevolate: chi può richiederli L’Inps, il principale ente italiano per la previdenza, offre ai suoi iscritti l’accesso a linee di credito a tassi agevolati. I finanziamenti Inps si dividono in prestiti e mutui e possono essere erogati sia dall’ente, che da banch...
Mutui giovani 2016: acquista casa a condizioni age... Mutui giovani coppie prima casa 2016 Il sogno di ogni giovane coppia è investire acquistando un immobile evitando così di dover pagare l’affitto di una casa, sogno di giovani coppie ma anche di molti dei single. Motivo per il quale diverse sono le soluzioni proposte dalle banche di mutui giovani ad...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *